Pregis e Nutanix, una collaborazione funzionale e innovativa

“Pregis è la terza azienda nazionale per fatturato del settore Ho.Re.Ca. all’ingrosso e, tra i big, l’unica ad avere un capitale italiano al 100 per cento”, così si apre l’articolo dedicato da Food Service alla collaborazione, ormai consolidata, tra la nostra azienda e Nutanix

 

Il nostro percorso è partito da una piccola realtà ma, grazie a uno sguardo attento e all’avanguardia, è riuscito a espandersi in tutta Italia senza tradire i suoi valori. Se, infatti, Pregis nasce nel 1960 come un piccolo negozio di alimentari a Riva del Garda, ora conta ben 7 filiali logistiche e 9 transit point, ma mantiene sempre alta l’attenzione nel fornire in 24 ore, tramite una flotta di 10 bilici e 250 automezzi a doppia temperatura controllata, prodotti di qualità e che rispondano alle nuove tendenze di mercato.

 

Gli ormai 60 anni di esperienza, gli oltre 240 milioni di euro di fatturato e un numero di clienti che si aggira attorno ai 18 mila hanno fatto sì che si rendessero necessari, col passare degli anni, dei cambiamenti nella gestione e amministrazione dell’azienda e dei servizi. 

In particolare, il tempo è stato, ed è, una sfida e un problema quotidiano. Raccogliamo al giorno 5000 ordini e consegniamo sul mercato locale in circa due ore. Per noi l’efficienza è essenziale, così nel 2016 abbiamo voluto iniziare a collaborare con Nutanix.  Moreno Gisaldi, IT Director, ha creduto e spinto la direzione ad investire in un’infrastruttura cloud-first e scalabile, che aiutasse il business a crescere. 

 

Uno sguardo attento e innovativo ha concesso alla società di rispondere a criteri importanti quali, flessibilità, costi, innovazione e funzionalità

La collaborazione con Nutanix si è quindi rilevata un investimento importante che ha portato anche vantaggi inaspettati, vi riportiamo le parole di Gisaldi: “La facilità che abbiamo riscontrato ci permette di essere rapidi sia nel controllo che nelle modifiche dell’infrastruttura. Oggi bastano un paio di minuti per analizzarne il buon funzionamento e verificare lo stato dei processi di data-protection e le performance dei nostri workload. […] possiamo dire di aver azzerato gli interventi tecnici notturni e festivi, […] di non avere utenti scontenti delle performance dei nostri sistemi.”

 

Con Pregis, portiamo avanti una storia che rispetti i suoi valori cardine, ma allo stesso tempo ci rendiamo conto della necessità di investire nelle nuove tecnologie e di mantenerci sempre aggiornati, con il fine ultimo di offrire il miglior servizio ai nostri clienti. Per questo motivo, e per la nostra voglia di crescere, abbiamo pianificato entro fine anno il passaggio ad AHV e l’attivazione di più servizi SaaS su cloud privati e pubblici. 

 

Per leggere l’articolo completo di Food Service, clicca qui.

 

Pubblicata il 14 Luglio 2020